Swipe to the left

Cerca per

Modello stampante

Cerca per

Codice prodotto

Foliage: i colori d’autunno

guy foliage

Dove e come ammirare la variazione autunnale del colore delle foglie degli alberi dal verde al giallo e alle diverse gradazioni del rosso.

di Redazione Lovink | pubblicato il 06 novembre 2019

Da dove deriva?

Foliage è una parola inglese, in uso dal XII secolo, vuol dire genericamente fogliame (dal francese feuillage, da cui deriva), quindi l’insieme delle foglie di una pianta. Negli Stati Uniti e in Canada con foliage si intende in modo più specifico anche autumn / fall foliage, le foglie degli alberi nei loro colori autunnali.

Cosa significa?

Diventata un’attrazione turistica tra le più affascinanti, la pratica della ricerca del foliage permette di ammirare il fenomeno della variazione del colore delle foglie in autunno, che passano dal verde al giallo, l’arancione e il rosso. Un avvenimento che ogni anno, più o meno puntualmente, si ripete dalla notte dei tempi, ed effettivamente un incantevole spettacolo della natura (anche se alcuni ne colgono il lato più macabro, legato alla caducità della vita), e che però siamo riusciti a rendere solo recentemente, grazie a questa adozione, con un unico termine.

Cambiando ambito, foliage può essere anche una fantasia, un motivo a foglie che in questa stagione potrebbe andare di moda assieme ai fiori e alle righe; oppure può indicare la caduta delle foglie che segue al mutamento di colore, per cui il foliage costringe il sindaco a mandare rinforzi per la pulizia delle strade; o ancora, può indicare lo stile di viaggio di coloro che ne sono appassionati e vanno a caccia del fenomeno in ogni parte del mondo, facendo ciò che in inglese si chiama leaf peeping, ovvero lo sbirciare, con discrezione, le foglie che trascolorano.

Dove trovarlo?

  • In Liguria nel Parco regionale del Monte Beigua: da fine settembre a novembre l’intero Parco regionale del Monte Beigua si trasforma in una tavolozza di colori che vanno dall’arancione al rosso cupo, passando per tutte le tonalità del marrone. Se il tempo e le temperature lo permettono è bello poter organizzare una gita in questi boschi. Nel Parco del Beigua ci sono diversi percorsi: Foresta della Deiva a Sassello, oppure il Sentiero Archeologico che parte da Alpicella e attraversa una spettacolare faggeta.

  • In Emilia Romagna tra i Colli Piacentini: i colli piacentini si aprono tra Piacenza e Bobbio e in autunno si trasformano in un luogo spettacolare, perfetto per una passeggiata. Proprio subito dopo il periodo della vendemmia, le foglie iniziano a diventare di un color rosso-arancione intenso, mentre il terreno mostra il suo lato più brullo e arido: il contrasto è imperdibile. Visitare i Colli Piacentini durante il foliage d’autunno è l’occasione giusta per partire alla scoperta dei castelli di Torrechiara, Castell’Arqauto e Vigoleno.

  • Il sentiero dei castagneti da Brentonico a Castione: Sull’Altopiano di Brentonico, tra il fiume Adige e il Lago di Garda, nel cuore del Parco Naturale del Monte Baldo - conosciuto dai botanici di tutta Europa come “Giardino d’Italia” per la ricchezza di piante e fiori rari- hai la possibilità di scoprire scorci di rara bellezza. Percorrendo il sentiero dei castagneti, che da Brentonico conduce a Castione, riempirai gli occhi di meraviglia: tutt'attorno al piccolo e caratteristico paese di Castione infatti si innalzano alberi antichi e maestosi le cui fronde si tingono d’oro nei mesi autunnali. Sono i castagni, che qui hanno trovato l'habitat ideale per regalarci uno dei frutti simbolo del Monte Baldo: i marroni. L’autunno è il periodo più suggestivo per percorrere questo itinerario ed ammirare i colori che infiammano il bosco.

  • In Piemonte tra le Langhe: la bellissima zona collinare compresa tra le province di Cuneo e Asti, oltre a regalare straordinarie eccellenze enogastronomiche, è un’area perfetta per ammirare il foliage in Italia in autunno. Dopo l’estate le Langhe vengono letteralmente invase da una lieve nebbiolina che lascia subito il posto ai colori magici: il rosso, l’arancio, il giallo, il porpora e il bronzo diventano i protagonisti indiscussi di questo periodo. Per un itinerario che si rispetti, partire da Alba, fare sosta a Monforte d’Alba e poi perdersi nel paesaggio fino ad arrivare a Serralunga.

  • In Puglia nella Foresta Umbra: nel cuore del Gargano, in provincia di Foggia, si trova la Foresta Umbra, un bel polmone d'Italia composto da boschi di faggi secolari, querce e aceri che in questo periodo acquistano tonalità caldissime. Dopo aver raggiunto i parcheggi della Foresta Umbra si può partire per una passeggiata lungo i numerosi sentieri segnalati e contrassegnati.

  • L’Alpe di Siusi, l’altopiano più grande d’Europa: bellissime passeggiate, visite ai masi della zona e degustazioni di prodotti tipici. Il periodo del foliage coincide anche con quello della transumanza e, con un po’ di fortuna, potreste assistere al ritorno del bestiame dai pascoli estivi, per una completa immersione nella natura e nelle tradizioni del luogo.

Buon viaggio nel colore, non fatelo mai mancare con Lovink!

Leggi anche

Recent Posts

Potrebbero interessarti

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.